Protezione dell’acqua potabile

Ecco la protezione ottimale dell’acqua potabile

Gli impianti di acqua potabile devono essere progettati in modo tale che la qualità dell’acqua nel sistema non possa peggiorare. Per evitare una perdita di qualità causata dall’infiltrazione di acqua non potabile, si devono inserire rubinetti di sicurezza nei punti di prelievo a rischio.

Le classi dell’acqua

Nell’ordinamento sull’acqua potabile si stabiliscono valori limite per le sostanze che possono essere nell’acqua potabile. Questa acqua è classificata come acqua della classe uno. L’acqua che non soddisfa più i requisiti posti all’acqua potabile viene assegnata alle classi da due a cinque. Le autorità tedesche ritengono che l’acqua potabile prelevata da un impianto di acqua potabile perda le sue caratteristiche. Nell’acqua per il bagno, per esempio, ciò può essere dovuto all’aggiunta di additivi per il bagno o in un ospedale alla presenza di agenti patogeni di malattie contagiose.

Rischio di riflusso

Di conseguenza, una volta che è uscita dall’impianto di acqua potabile, l’acqua non deve poterci rientrare. Un pericolo di riflusso sussiste sempre quando il punto d’uscita dell’acqua potabile dal rubinetto si trova sotto il livello massimo dell’acqua non potabile. I punti di prelievo a rischio devono essere protetti da un riflusso di acqua non potabile utilizzando rubinetti di sicurezza.